HomeChi siamoServiziMonitoraggioDocumentiEnti di gestioneNewsLinkContatti

News


Fonte: http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com

15/05/2009

APPALTATO IL PORTO: ORA PARTONO I LAVORI

C’è anche l’ok dalla Corte dei Conti: il contratto è ora esecutivo. Per un costo di 11 milioni e 450mila euro è prevista la modifica dell'aspetto del porto e la creazione di un bacino che risolverebbe il problema del traffico mercantile.
Si parte con i lavori di ampliamento del porto. Il tempo delle scartoffie, durato quasi una generazione, si è sbloccato nel giro delle ultime 48 ore. Prima con la consegna degli specchi d’acqua e delle aree a terra da parte della Capitaneria di Porto alle Opere Marittime di Ancona. Poi con l’arrivo di un fax informale all'ingegner Pietro Mastrangelo, responsabile degli uffici ministeriali di Ancona, che annunciava la firma della Corte dei Conti suoi capitolati d’appalto. Ultimo atto, questo, per chiudere il cerchio: il contratto ora esecutivo. Noi siamo pronti dice Giovanni Cimorelli, amministratore della ditta 'Idresia' che si era aggiudicato appalto delle opere. Nel giro di venti giorni allestiamo il cantiere e siamo pronti a partire. La situazione portuale, con tutto quello che consegue con avvio dei lavori,stata al centro di un confronto nel corso di una riunione ristretta avvenuta martedì alla Camera di Commercio.Era presente il sindaco Luca Ceriscioli, il padrone di casa Alberto Drudi, Pietro Mastrangelo per le Opere Marittime di Ancona e Beniamino Di Stefano, il nuovo comandante della Capitaneria di Porto. In questa sede sono stati presi in esame altri due aspetti di interesse.Sicomme le aree interessate dai cantieri comprendono sia la vecchia darsena, quella oggi insabbiata, sia il piazzale finale di strada tra i Due Porti, la partenza dei lavori poneva il problema degli ormeggi (sono circa 150 le imbarcazioni all’ancora nella nuova darsena), sia il problema del ristorante 'Senza spina' in fondo a strada Tra i Due Porti Quest'ultimo verrà escluso dall’area del cantiere e quindi potrà proseguire il suo lavoro; per quello che riguarda invece gli ormeggi, punto ritenuto sensibile dal sindaco Luca Ceriscioli, le concessioni verranno rilasciate a tempo da parte della Capitaneria, e cioè il posto barca viene assicurato fino alla fine dell’estate, il 20 settembre. Cosa non da poco perché i proprietari delle imbarcazioni sarebbero dovuti emigrare in altri porti. Cosa prevedono i lavori che hanno un importo di 11 milioni e 450 mila euro?

 

Il prolungamento del molo di levante verso il mare per 260 metri; la costruzione di un nuovo braccio 'a tenaglia' per 210 metri che partirà, in pratica, dalla foce del fiume Foglia; quindi la demolizione di 60 metri del vecchio molo di Ponente, quello che oggi delimita l’entrata portuale fino al bacino che dà sui Cantieri Navali. Con queste opere viene ridisegnato tutto il porto con la creazione di un bacino (profondità intorno ai 5 metri) che dovrebbe risolvere tutto il problema del traffico mercantile, spostando anche, una volta approvato il Prg del Porto, l’attracco della betolina per il pompaggio del carburante destinato al deposito della 'Fox'.

 

Tre le fasi delle operazioni. La ditta 'Idresia' nella fase estiva realizzerà con delle gabbie i tretrapodi che altro non sono che 'scogli'. I quali poi serviranno per la realizzazione a mare dei prolungamenti dei moli. Prima però di passare alle opere a mare (tutto questo a settembre), il bacino portuale verrà dragato e liberato quindi della sabbia. Le analisi effettuate sui fondali dicono che si tratta di materiale buono per cui l’amministrazione ha sottoscritto un accordo con 40 bagnini (da Baia Flaminia fino alla fine di viale Trieste a sud) per il ripascimento della spiaggia.

 

Insomma il cerchio si è chiuso attorno ad un’opera infrastrutturale di grandissima importanza per la città e il territorio. Ed occorre dare atto agli enti locali, a partire dal Comune, che l’impegno su questo fronte negli ultimi mesi è stato costante grazie anche al 'raccordo' operativo e costante del portavoce del sindaco, Franco Arceci. 



Fonte: http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com
© 2018 | TRAIL MARCHE - Piattaforma Logistica Regionale | Informativa sui Cookie