HomeChi siamoServiziMonitoraggioDocumentiEnti di gestioneNewsLinkContatti

News

06/07/2012

Interporto: apporovazione Piano Regionale, "tappa importante"

C'era grande attesa per l'approvazione del Piano Regionale Infrastrutture, Trasporto, Merci, Logistica in seno ad Interporto Marche Spa e l'approvazione definitiva è arrivata puntuale riscuotendo l'apprezzamento da parte di Roberto Pesaresi, Presidente di Interporto Marche Spa.

"Ci sono questioni all'interno del Piano - ha sottolineato Pesaresi - che hanno avuto la giusta rilevanza ed altre che l'assessore Viventi ha fatto molto bene a ribadire: mi riferisco in particolare all'importanza di cominciare ad intendere la logistica come un valore, ragionando in termini di franco destino superando la visione ormai obsoleta del franco fabbrica.”

“Accanto ad esse - ha aggiunto - è indispensabile avviare rapidamente e nei termini previsti i lavori del bypass ferroviario di Falconara, arrivare all'Approvazione del Piano Regolatore del Porto di Ancona per il quale peraltro non vi è ancora la valutazione di impatto ambientale del Ministero dell’Ambiente, ma anche la realizzazione dell'uscita ovest del porto di Ancona, opera da 480 milioni di euro, per la quale la procedura amministrativa è stata avviata ma per la quale ad oggi non sono previsti finanziamenti pubblici."

“Con l'allaccio del terminal ferroviario alla linea Orte-Falconara e l'avvio di una intermodalità costante a servizio delle imprese del territorio di Marche e Umbria con un treno a settimana sulla linea Milano-Jesi-Bologna-Milano, di concerto con la Regione Marche e quindi con l'Assessore Viventi, abbiamo tracciato uno scenario fatto di tappe tutte importanti: dalla definizione da parte di Ferrovie dello Stato della linea Bologna-Ancona come “linea a mercato”, all’inserimento della tratta ferroviaria Bologna-Ancona e del e dell’Interporto delle Marche nel “comprehensive network” europeo della rete di trasporto TEN-T, importante risultato per le prospettive di sviluppo della Piattaforma Logistica delle Marche, alla decisione del consiglio dei Ministri dei Trasporti dell'Unione Europea che il 7 giugno scorso ha approvato l'estensione del corridoio Helsinki-La Valletta sulla direttrice ferroviaria Bologna-Ancona. Siamo sempre in attesa, infine che, nei documenti della Commissione Europea relativi al Corridoio Baltico-Adriatico venga indicato che lo stesso venga prolungato alla dorsale adriatica, comprendendo le Marche e quindi Ancona, e non si fermi a Ravenna.”

“Il lavoro sinergico condotto con la Regione Marche e con il e l'assessore Viventi in particolare – ha concluso il Presidente di Interporto Marche - ha favorito una grande accelerazione nelle opere previste e nella approvazione del Piano Regionale Infrastrutture, Trasporto, Merci, Logistica. La strategicità del fattore tempo non può essere sottovalutata e la tempestività di questo intervento deve essere coerente con l'impegno da parte di tutti a lavorare all'integrazione dei servizi, quelli doganali in primis, di cui il corridoio è un primo esempio, e più in generale tra tutti i servizi dei nodi infrastrutturali che compongono la Piattaforma Logistica delle Marche."

Fonte: http://www.anconatoday.it

© 2018 | TRAIL MARCHE - Piattaforma Logistica Regionale | Informativa sui Cookie