HomeChi siamoServiziMonitoraggioDocumentiEnti di gestioneNewsLinkContatti

News

21/12/2012

Il Corridoio Baltico-Adriatico prolungato fino ad Ancona

Ne dà notizia la Regione Marche con la piena soddisfazione dell’Assessore Luigi Viventi.

“In tema di trasporti e logistica, ho il piacere di segnalare, alla fine di quest’anno sicuramente non facile, il raggiungimento di un altro importante risultato. L’approvazione in Commissione Trasporti del Parlamento Europeo di un emendamento, che prevede il prolungamento del Corridoio Baltico-Adriatico fino ad Ancona: una decisione che attribuisce formalmente un ruolo strategico alla nostra regione all’interno della rete europea delle infrastrutture di trasporto, nell’ottica dello sviluppo della macroregione adriatico-ionica”.
Con queste parole Luigi Viventi, Assessore Regionale ai Trasporti, reti di trasporto, mobilità e logistica integrata, ha annunciato il risultato ottenuto.
Nella votazione della Commissione Trasporti del Parlamento Europeo del 18/12 è stata infatti votata favorevolmente l’estensione fino ad Ancona del Corridoio Baltico-Adriatico. Ancona è infatti stata inserita nelle connessioni dei porti alto adriatici, ed è stata inserito il miglioramento della connessione ferroviaria Ravenna-Ancona.

Il prossimo passo prevede che la proposta votata in Commissione Trasporti del Parlamento Europeo del 18 dicembre dovrà ora affrontare il voto della plenaria del Parlamento Europeo (metà gennaio) e un ulteriore confronto Parlamento-Consiglio-Commissione prima dell’eventuale seconda lettura.
Allo stato attuale però, Ancona è terminale di 2 corridoi TEN-T (Helsinki-Valletta e Adriatico-Baltico), nonché porto delle Autostrade del mare. L’obiettivo dell’Autorità Portuale di avere il porto inserito in almeno un corridoio sembra quindi essere ulteriormente rafforzato da questi sviluppi.
“Si tratta di un risultato importantissimo a vantaggio del territorio e per il quale dobbiamo ringraziare la determinazione del Presidente Spacca e dell’Assessore Viventi – ha detto Roberto Pesaresi, Presidente Interporto Marche Spa – e che è la risultante di una serie di azioni svolte in questi anni che ha consentito tra l’altro al porto di Ancona di essere inserito nel core network e all’Interporto delle Marche nel comprehensive network.”.

 


Fonte: http://www.interportomarche.it
© 2018 | TRAIL MARCHE - Piattaforma Logistica Regionale | Informativa sui Cookie